José Darío Innella

Il regista italo-argentino José Darío Innella è un ex Jette Parker Young Artist, nella Royal Opera House, Londra. Nato a Mendoza, Argentina, si diploma presso l’Istituto Avanzato d’Arte del Teatro Colón di Buenos Aires, come Regista d’Opera. Ha studiato Disegno Scenografico nella Facoltá di Scenografía dell’ “Universidad Nacional de Cuyo” e di Realizzazione Integrale di Cinema e Televisionie nel “Centro de Investigación Cinematográfica” (cineCIC). Ha studiato teatro, design, canto, repertorio, danza, pianoforte e combattimento scénico in Mendoza, Buenos Aires, Londra e New York.

Come attore, ha recitato i ruoli principali in diversi spettacoli teatrali: Yerma di Federico García Lorca, De Pies y Manos di Roberto Cossa, De Actores y Otras Alimañas, o sìa siempre y cuando la Tere se quede a dormir, ecc. Ha anche partecipato come attore, nelle opere The Medium Tobi di Menotti, La Serva Padrona Vespone di Pergolesi, Hin und Zurück Tante Emma di Hindermith fra altre, in diversi teatri di Buenos Aires e dell'interno dell’Argentina (Centro Sperimentale d'Opera del Teatro Colon, Teatro Cervantes, Teatro Margarita Xirgu, ecc.)

Ha lavorato come Direttore d’Arte per i cortometraggi Un Viaje di Camilo Gutiérrez, Hell’s Kitchen di Lucas Santa Ana e Un Limón Verde di Fernando Daneri, e con lui ha partecipato nel 16to Marato de Cinema Fantastic de Terror a Barcelona, Spagna, en nel Festival Buenos Aires Rojo Sangre 2004.  Ha diretto diversi spettacoli teatrali, il più recente Oceanía, di Francisco Ortiz, tiene ancora il cartelone. 

Fu Assistente alla Regia nell’ Opere Rigoletto (Verdi), Alice in Wonderland (Lambertini)  ed Minute Operas (Milhaud) -a Buenos Aires, nel Teatro Avenida ed il Centro di Sperimentale d’Opera del Teatro Colón –, nella Royal Opera House a Londra per l’Opere Don Carlo (Verdi, regìa di Nicholas Hytner), Der Rosenkavalier (Strauss, regìa di John Schlesinger, revival reg. Andrew Sinclair), The Rake’s Progress (Stravinsky, regia di Robert Lapage, revival reg. Sybille Wilson), Tamerlano (Handel, regia di Graham Vick),  Powder Her Face (Adés, regia di Carlos Wagner) e Le Nozze di Figaro (Mozart, regia di David McVicar), nel Teatro Real a Mardid per La Bohème (Puccini, regìa di Richard Jones) ed nel Théâtre Royal de la Monnaie a Brusselle per l'opera Aida (Verdi, regia di Stathis Livathinos)

Nel 2009 ha fato a Londra la regía di The Truth About Love – a Little less than fate, sopra cicli di canzoni di Britten, Schumann ed Ebel nel Linbury Studio Theatre, nella Royal Opera House.

Nel 2010 ha fato la regía della Summer Performance, nel palcoscénico prencipale della Royal Opera House con frammenti di CapriccioDie Schweigsame FrauIntermezzoDer Rosenkavalier, (Strauss), Der Zigeunerbaron (Lehar), La Belle Hélène (Offenbach), Naughty Marietta ed Die Fledermauss (J.Strauss II)

Dal suo debut come regista e costumista in Cosí fan Tutte di W.A. Mozart diretta dal Maestro Dante Ranieri, intraprende la carriera di regista realizando molte opere, zarzuele ed operette, come La Traviata, Aída (Verdi), L’Italiana in Algeri, Il Barbiere di Siviglia (Rossini), Cosí fan Tutte (Mozart), L’elisir d’Amore, Don Pasquale (Donizetti), La Voix Humaine (Poulenc), Carmen (Bizet), Pagliacci (Leoncavallo), Cavalleria Rusticana (Mascagni), La Bohème, Madama Butterfly (Puccini), Die Lustige Witwe (Lehàr), Die Fledermaus (J. Strauss), Il Maestro di Musica (Pergolesi), Il Maestro di Cappella, Il Matrimonio Segreto (Cimarosa), El Retablo de Maese Pedro (de Falla), Marina (Arrieta), La Leyenda del Beso, La del Soto del Parral (Soutullo e Vert), Luisa Fernanda (Torroba), El Barberillo del Lavapiés (Barbieri), El Duo de La Africana (Caballero), ed altre nel piú importante teatri Argentini (Opera di Camara dal Teatro Colón, Centro di Sperimentazione dal Teatro Colón, Teatro Avenida, Teatro Margarita Xirgú) , ed all’estero nel Teatro Pérez Galdós (Las Palmas de Gran Canaria, Spagna) Teatro Romea (Murcia, Spagna), Teatro Metropolitano di Medellín (Colombia), Teatro Melico Salazar (Costa Rica).